italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

TERRORISMO, BATTISTI: VERSO IL 'NO' DI LULA ALL'ESTRADIZIONE

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva deciderà la settimana prossima sul caso Cesare Battisti. Lo ha riferito questa sera all'Ansa una fonte del palazzo presidenziale del Planalto a Brasilia.
L'Avvocato generale della Federazione brasiliana, Luis Inacio Lucena Adams, ha incontrato oggi il presidente Lula, ma non è trapelato quale e' stato il suo parere su Battisti. Cesare Battisti potrebbe tornare libero prima di Natale. Secondo quanto scritto dal quotidiano brasiliano O Globo nei giorni scorsi, il terrorista rosso italiano detenuto nel Paese sudamericano sarebbe sul punto di riacquistare la sua libertà. L'avvocatura generale dello Stato avrebbe già consegnato al presidente Lula il documento sul caso in cui vengono indicati i termini che permettono di rifiutare l'estradizione.
''Ho preso già la mia decisione - aveva dichiarato Lula in una conferenza stampa con i corrispondenti stranieri in un hotel di Copacabana - ma attendo il rapporto del procuratore generale e spero che me lo presenterà prima che lasci la presidenza". Un parere che è arrivato oggi ma sul quale non trapelano indiscrezioni. Il presidente, che lascerà la carica fra meno di un mese aveva dichiarato di voler "risolvere la questione" per non doverla lasciare al suo successore, la neoeletta Dilma Rousseff.
Battisti, 54 anni, e' in carcere a Brasilia dal 2007. E' stato condannato in contumacia all'ergastolo, con sentenze passate in giudicato, per aver commesso quattro omicidi in concorso durante gli anni di piombo.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]