italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

RIFORMA UNIVERSITA', IL VOTO FORSE SLITTA A GIOVEDI'

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

Una parte degli studenti è pronta alla mobilitazione. Ma un incidente parlamentare potrebbe mandare fuori tempo la protesta. Dopo il caos nell'aula del Senato a causa dell'approvazione 'per sbaglio' da parte della presidente di turno, Rosi Mauro, di alcuni emendamenti dell'opposizione, per il ddl Gelmini si prospettano tempi piu' lunghi. Lo ammette lo stesso ministro dell'Istruzione, che, al termine di una giornata caotica e complessa, ammette che il voto puo' slittare a giovedi' mattina: "Puo' essere - spiega - oggi c'e' stato un mero problema di coordinamento, ma ha occupato un po' troppo tempo". L'aula di Palazzo Madama e' arrivata all'articolo 7 del ddl e ha votato la meta' circa degli 850 emendamenti delle opposizioni. Adesso si e' riunita la Giunta del regolamento per decidere come armonizzare il testo relativamente a quegli emendamenti che per il momento sono stati accantonati perche', come aveva lamentato l'opposizione in aula, se la legge passasse cosi' com'e' rischierebbe di essere contraddittoria.
Per dipanare la matassa, basterebbe approvare una piccola modifica al testo ma questa idea non piace affatto alla maggioranza che non vuole assolutamente nuove modifiche, che significherebbe il ritorno alla Camera per un ulteriore passaggio parlamentare.
L'incidente d'aula alla fine ha fatto perdere alla maggioranza ben tre ore di tempo, tra sospensione della seduta e dibattito con nuove votazioni. Il tutto condito da vivaci polemiche da parte delle opposizioni e forti tensioni nel governo: prima dell'incidente le votazioni, infatti, stavano proseguendo a ritmo sostenuto.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]