italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

PRATO, SANGUE NELLA CHINATOWN

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

Una donna cinese è stata uccisa a coltellate a Prato in un appartamento della zona densamente abitata da orientali. La vittima avrebbe 30-35 anni ed è stata raggiunta da numerosi colpi di un'arma da taglio trovata vicino al cadavere.
Alla donna sono stati inferti più colpi, in particolare alla schiena: quello mortale le sarebbe stato sferrato alla gola. Il corpo, nudo, è stato trovato in una stanza di un appartamento al piano terreno suddiviso in tanti piccoli vani, separati da lastre di compensato, dove alloggiano molti cinesi. E' stato un vicino a dare l'allarme alle forze dell'ordine dopo aver sentito delle urla, e a scoprire il cadavere. Le indagini sono state avviate dai carabinieri che hanno convocato in caserma alcuni cinesi che abitualmente dormono nella casa. Anche una giovane donna che piangeva davanti alla casa è stata portata in caserma dai carabinieri. Sul muro dell'edificio, sotto il citofono, c'è la scritta 'parrucchiera', in caratteri cinesi, tracciata con vernice spray rossa. Fuori dall'appartamento dove la donna cinese e' stata uccisa, nella Chinatown di Prato, sono state trovate macchie di sangue che, secondo quanto appreso, potrebbero anche appartenere all'assassino, forse rimasto ferito o sporcatosi durante una colluttazione con la vittima. Le tracce di sangue sono state trovate sul terreno, dall'ingresso dell'abitazione fino a pochi metri oltre la porta, sul selciato davanti all'edificio. Sul posto proseguono i rilievi del personale di investigazioni scientifiche dei carabinieri e c'e' anche un mezzo dei vigili del fuoco, intervenuti per illuminare la stanza del delitto visto che la casa e' priva di elettricita'.
L'appartamento, situato in via Giovanni Chiti 8, e' stato posto sotto sequestro su ordine della magistratura.
E' ancora sconosciuta l'identita' della vittima dell'omicidio avvenuto questa mattina nella Chinatown pratese. Della donna uccisa è noto solo il nomignolo con cui alcuni conoscenti la chiamavano: Xhun. I carabinieri sperano di risalire all'identità della cinese attraverso le impronte digitali.
L'omicidio sarebbe avvenuto fra le sette e le nove del mattino. Il maggiore Stanislao Nacca, comandante del reparto operativo del comando provinciale carabinieri di Prato, ha spiegato che "alle sette alcuni vicini hanno sentito urla e baccano. Alle nove uno di loro si e' recato al posto di polizia piu' vicino, raccontando di aver visto il corpo della donna in una pozza di sangue".
Secondo il maggiore Nacca le coltellate sono state sferrate alla vittima "con una certa ferocia". Titolare dell'indagine è il sostituto procuratore Rita Pieri. Riguardo lo stato delle indagini il maggiore Nacca ha dichiarato: "siamo in alto mare, i testimoni cinesi hanno timore di parlare con le forze dell' ordine e non sappiamo ancora come inquadrare l'omicidio. E' davvero difficile cercare di raggiungere risultati con questo silenzio generale".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]