italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Era un'irregolare

Identificata la donna uccisa a coltellate nella Chinatown di Prato

Clandestina, gestiva appartamenti ed attività
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

E' stata identificata la donna cinese uccisa ieri mattina a coltellate nella Chinatown di Prato, che i conoscenti chiamavano con il nomignolo Xhun.
Si tratta di una 37enne clandestina, ma il suo nome, almeno per il momento, non sarà reso pubblico per decisione del sostituto procuratore Roberta Pieri, che coordina le indagini. Gli inquireniti stanno anche faceno luce sul movente dell'omicidio che potrebbe essere legato alla gestione dei numerosi posti letto dell'abitazione o al giro della prostituzione.
I carabinieri del Comando provinciale di Prato - guidati dal maggiore Stanislao Nacca - sono arrivati a scoprire l'identità della vittima incrociando i dati delle sue impronte digitali con gli archivi delle forze dell'ordine. "Le impronte - spiega il maggiore Nacca - ci hanno fornito il riscontro che cercavamo: la donna era già stata sottoposta a fotosegnalamento in passato per la sua condizione di irregolarità sul territorio nazionale".
Le indagini proseguono comunque in tutte le direzioni: "Comunque rimangono in piedi tutte le ipotesi: sia quella della prostituzione, sia quella legata alla gestione dell'affitto delle camere. Molti testimoni - conclude il maggiore Nacca - ci hanno detto che era proprio lei a compiere le operazioni di gestione dei proventi degli affitti dell'appartamento".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]