italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

BATTISTI, MELONI: PDL E GIOVANE ITALIA IN PIAZZA A FIANCO DI TORREGIANI

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

"Se il presidente Lula non concederà l'estradizione, sarò in piazza ai primi di gennaio insieme ai ragazzi della Giovane Italia, per dimostrare tutta la solidarietà dei giovani italiani ad Alberto Torregiani e ai familiari delle vittime".

Il ministro della Gioventù e presidente della Giovane Italia Giorgia Meloni ribadisce la sua posizione in un intervista alla Stampa e indica l'inizio di gennaio come data per manifestare contro la sempre più probabile decisione di Lula di non estradare l'ex terrorista . "Credo - aveva annunciato Meloni - che toccherà ai cittadini far sentire la propria voce e porre all'attenzione dell'opinione pubblica, in patria e all'estero, la grave ingiustizia che rischia di perpetrarsi se sarà concesso a Battisti di nascondersi ancora senza tornare in Italia a scontare la sua pena. Concedere lo status di rifugiato a un terrorista condannato sarebbe una scelta incomprensibile destinata ad arrecare un'offesa profonda all'Italia intera e rinnoverebbe il dolore di chi ha già tanto sofferto e che da anni attende solo giustizia". E nell'intervista al quotidiano torinese rincara la dose: "Se Cesare Battisti non sarà estradato ai primi di gennaio saremo in piazza insieme ad Alberto Torregiani con i ragazzi di Giovane Italia", assicurando che "i giovani del Pdl sono già mobilitati". Il ministro difende poi l'operato del governo e il ruolo svolto nella vicenda dal premier Silvio Berlusconi: "di più e di diverso non poteva fare". Per Meloni è "inaccettabile" sentire che "Battisti è un perseguitato" e che "in Italia non abbiamo un sistema giudiziario giusto e garantista". Ma è "lo status di criminale politico che mi sgomenta. Battisti è un volgare ladro e assassino. Ha organizzato degli omicidi per rubare soldi. Poi una volta in carcere ha cercato di darsi una copertura con la politica. Ma non ha nulla a che fare con un rivoluzionario". Ed è "patetico e banale che un intero mondo di borghesi europei lo difenda", con una stoccata a Carla Bruni e Bernard Henry-Levy, definiti "tristi e avvilenti". Una decisione di Lula in favore dell'asilo politico, ribadisce, "non sarà senza conseguenze". E l'Italia "dovrà far sentire la sua voce" anche "sull'opportunità della nomina" di cui si parla, del presidente brasiliano alla Fao, alla scadenza del suo mandato.

, «». .

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]