italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Polemica

Bersani:"La Gelmini si dimetta" Lei:"Scuola non è di sinistra"

Il segretario Pd:"Inaccettabili gli attacchi del Premier"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Monta la polemica dopo le dichiarazioni di ieri del premier Berlusconi sulla scuola pubblica. Stamani il Ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini aveva difeso le parole del Presidente del Consiglio ricordando come il premier si fosse "speso in difesa di un principio sacrosanto: la libertà di scelta educativa delle famiglie". Ma il Pd non ci sta e il segretario Pierluigi Bersani attacca il Ministro e ne chiede le dimissioni: "Se la Gelmini fosse un vero ministro - dichiara Bersani - invece che arrampicarsi sui vetri per difendere Berlusconi, dovrebbe prendere atto degli inaccettabili attacchi che il premier ha rivolto agli insegnanti e alla scuola pubblica e dimettersi". LA REPLICA - "La sinistra guarda alla scuola pubblica italiana come ad un luogo di indottrinamento ideologico. Bersani si rassegni, la scuola non è proprietà privata della sua parte politica". È quanto afferma in una nota il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini rispondendo al segretario del Pd Pier Luigi Bersani. "Noi vogliamo un sistema educativo che abbandoni vecchi slogan e punti sul merito, sull'efficienza e sulla valutazione per valorizzare ancora di più il ruolo dei docenti e dare agli studenti una formazione di qualità - conclude - Ogni giorno Bersani chiede in maniera scomposta le dimissioni di qualche esponente del governo. Lo invito invece a riflettere sugli errori storici della sinistra, incapace di leggere la modernità e capire le esigenze della società in cui viviamo".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]