italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Non c'è pace per i Bongiorno

300 mila euro per riavere la salma di Mike. Ma la famiglia smentisce

Lo rivela il settimanale 'Oggi' che svela i dettagli
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nuovi retroscena sul presunto riscatto richiesto dai sequestratori per la salma di Mike Bongiorno trafugata dal cimitero di Dagnente di Aronea. I dettagli sono riportate dal settimanale 'Oggi' in edicola. Trecentomila euro: era questa la somma richiesta dai rapitori al figlio Niccolò, ma l'accordo è saltato all'ultimo momento. Ma la famiglia del presentatore - interpellata attraverso la portavoce - smentisce ogni richiesta di riscatto. In un articolo a firma di Giangavino Sulas, 'Oggi' spiega come le indicazioni dei malviventi siano state fatte arrivare alla famiglia del presentatore attraverso una serie di annunci in codice pubblicati su un quotidiano svizzero. Rocambolesche - secondo il settimanale - le modalità di consegna: il denaro, infatti, avrebbe dovuto essere gettato da un treno in corsa venerdì 18 febbraio da un incaricato della famiglia Bongiorno. Pochi secondi prima del lancio, però, l'intermediario è stato chiamato dalla banda: "L'accordo è saltato, non se ne fa niente". La trattativa è da rifare, ma il prezzo del riscatto sarebbe aumentato fino al doppio della cifra. La smentita comunque arriva pronta e puntuale sia dalla famigla che dalle forze dll'ordine. "Nessuna richiesta di riscatto" è finora arrivata finora alla famiglia di Mike Bongiorno per la restituzione della salma trafugata del presentatore nella notte tra il 24 e il 25 gennaio scorso dal cimitero di Dagnente di Arona (Novara). "È una bufala", ha confidato Nicolò Bongiorno a un amico di famiglia. Investigatori e familiari smentiscono la notizia pubblicata oggi dal settimanale 'Oggi' secondo cui i sequestratori, dopo avere pubblicato indicazioni in codice su giornali svizzeri, avrebbero chiesto 300 mila euro alla famiglia per averle riavere la salma. La somma avrebbe dovuto essere gettata da un treno in corsa, ma poi una telefonata di uno dei ladri avrebbe fatto saltare in extremis l'operazione. Al momento, quindi, agli investigatori sarebbero soltanto arrivate telefonate o messaggi di mitomani, squilibrati o sedicenti veggenti. E la notizia della presunta 'banda dei 300 mila eurò è commentata con fastidio ad Arona, da chi non la ritiene credibile, "perchè può riaccendere i riflettori su una vicenda che si sperava si potesse concludere rapidamente, una volta fosse calato il clamore"

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]