italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Il Ministro della Difesa

La Russa:"Fini si sottoponga al voto di fiducia.No trauma elezioni anticipate"

Verifica di maggioranza anche per la terza carica dello Stato
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Anche il presidente della Camera Gianfranco Fini dovrebbe sottoporsi a un voto di fiducia di Montecitorio, così come ha fatto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: con questa formula il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha raccolto l'appello lanciato ieri da Gianfranco Fini al congresso di Futuro e Libertà sulle dimissioni reciproche sue e del premier. "Fini non può nascondersi dietro al fatto - ha affermato La Russa, al termine di una cerimonia militare a Milano - che il regolamento parlamentare non preveda un voto di sfiducia per il presidente della Camera: consenta una verifica sui voti parlamentari che lo sostengono e, se non li avesse, ne tragga le conseguenze". Solo attraverso questo passaggio, per La Russa, ha infatti fondamento la proposta di dimissioni reciproche avanzata ieri dal leader di Fli. "Mi sembra un buon criterio quello della par condicio - ha commentato La Russa - ma non c'è bisogno di dimettersi. Significa semmai vedere se c'è una maggioranza che li sostiene. Berlusconi deve avere una maggioranza nel Parlamento, c'è stato il voto di sfiducia e l'ha superato e quindi noi abbiamo la maggioranza". Altrettanto, dunque, secondo il ministro della Difesa, dovrebbe fare anche la terza carica dello Stato. Anche se continua a considerare l'ipotesi delle elezioni anticipate come uno scenario vantaggioso per il Pdl e il centrodestra, il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha confermato che l'obiettivo della maggioranza è quello di evitare al Paese, finchè possibile, il "trauma" di un ricorso anticipato alle urne. "Se dovessimo ragionare in base solo al nostro tornaconto - ha osservato La Russa a margine di un'iniziativa a Milano - ci converrebbe, anzi ci sarebbe già convenuto, andare a votare. Ma noi ragioniamo da partito di maggioranza relativa che ha il dovere di evitare finchè può all'Italia il trauma di nuove elezioni anticipate". "Se questo non fosse possibile - ha concluso il ministro - andremo sicuramente a elezioni: sarebbe una cosa vantaggiosa per il Pdl, ma non per l'Italia".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]