italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Legislatura in bilico

Casini: "Al voto se Berlusconi non abbassa i toni"

Monito del leader centrista sulla deriva di piazza e sull'ingovernabilità del Paese
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Inaugurando una sezione di partito ad Ostia, il leader Pier Ferdinando Casini torna ad attaccare il presidente del consiglio e apre, richiamandosi alle parole di Napolitano, al ritorno alle urne. "Sono mesi - dice Casini - che sollecitiamo il governo a fare qualcosa di concreto per gli italiani che sono stati assolutamente dimenticati. Si discute solo di Berlusconi, dei suoi casi e si ipotizzano improbabili revisioni di articoli della Costituzione. C'è un'irresponsabilità totale del governo". "Se le cose continuano così - prosegue il leader centrista- allora è meglio andare a votare perché questa paralisi non serve a nessuno, non serve alla politica ma soprattutto non serve agli italiani". Berlusconi, secondo Casini, è distante nei fatti dalla reale situazione del Paese: "Quando al mattino il presidente del Consiglio si sveglia, dovrebbe pensare, almeno un giorno su tre, prima agli italiani e poi ai suoi fatti personali. Se lo farà, la legislatura potrà utilmente andare avanti, altrimenti - ribadisce - meglio le elezioni". Il leader dell'Udc mette anche in guardia dal perciolo di derive di piazza, stigmatizzando ad un tempo il proposito di ricorrere alla Corte europea per violazione della privacy riguardo le vicende che vedono il premier indagato dalla procura di Milano. "Se maggioranza e governo dovessero ricorrere alla piazza per condizionare il lavoro dei magistrati questo sarebbe un rischio per tutti. Stiamo esagerando con cose terribilmente serie - commenta Casini - il governo pensa addirittura di fare un ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'uomo, mentre sarebbe meglio che si occupasse dei clandestini che a migliaia stanno sbarcando sulle nostre coste o si interessasse di cosa sta accadendo in Egitto e nel Maghreb".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]