italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Questa sera vertice tra Maroni, Frattini e La Russa.

Libia, allo studio l'impiego dell'esercito per gestire l'ondata migratoria

Un C130 decollerrà stamane per rimpatriare un centinaio di connazionali da Bengasi
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'allerta per la crisi libica resta altissima. E' annunciato per questa sera un vertice a Roma al quale prenderanno parte il premier Silvio Berlusconi, i ministri Maroni, Frattini, La Russa e Romani e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Ogni scenario, a partire dal rischio di nuove ondate di immigrazione verso le coste italiane è sul tavolo, e si sta approntando ogni soluzione per fare fronte a qualsiasi scenario. Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, in visita ufficiale ad Abu Dabhi, da dove sta per ripartire verso l'Italia, ha spiegato che nella riunione si discuterà anche dell'eventuale impiego delle Forze armate nell' assistenza rispetto agli arrivi degli immigrati che potrebbero sbarcare sulle coste italiane in seguito alla crisi in atto nei paesi nordafricani. Intanto, è pronto a decollare questa mattina un C130 dell'Aeronautica militare per rimpatriare, ha spiegato il ministro, "un centinaio di connazionali che si trovano bloccati a Bengasi".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]