italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
A Firenze il 5 e il 6 dicembre

Culture e tradizioni: il turismo dei “territori” si presenta alla Bitac

Il turismo cooperativo attrae l'interesse delle persone favorendo la collaborazione delle strutture ricettive dei piccoli comuni con i fornitori di servizi culturali, sportivi ed eno-gastronomici.
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tutto è pronto per la quarta edizione della Bitac, la Borsa Italiana del Turismo Cooperativo e Associativo che si terrà a Firenze, il 5 e il 6 dicembre, nella splendida e accogliente cornice dell'Obihall (ex Saschall).

L'iniziativa è promossa da AGCI Culturalia, FederCultura Turismo Sport - Confcooperative e Legacoop Turismo, i settori “turistici” delle tre maggiori Centrali Cooperative.

Nel capoluogo fiorentino è previsto l'arrivo di tante cooperative, consorzi e associazioni che operano nel campo della ricettività alberghiera, extra-alberghiera e, più in generale, dei servizi turistici. Assieme a loro un numero elevato di buyer, CRAL (Circoli Ricreativi Aziendali), associazioni, agenzie di viaggio e tour operator.

La Bitac sarà una due giorni dedicata a una forma di turismo, quella cooperativa, in crescita perché in linea con alcune tendenze della domanda: sono oltre 1.200 le imprese cooperative che operano in questo ambito e circa 10mila gli addetti, per un fatturato complessivo che supera il miliardo di euro. Il turismo cooperativo ha dimostrato di saper attrarre l'interesse delle persone valorizzando le specificità dei territori, favorendo la collaborazione delle strutture ricettive con i fornitori di servizi culturali, sportivi ed eno-gastronomici. Il risultato è la creazione di un’offerta ricca di contatti umani, di luoghi talvolta poco noti, ma ricchi di storia, di tradizioni. Un’offerta che equivale a una piccola, ma significativa, esperienza di vita.

La specificità cooperativa, con la sua capacità aggregativa di risorse territoriali, è al centro della Bitac. La cooperativa parte da ciò che il territorio offre, lo valorizza, trasformandolo in un’offerta turistica. Nel fare questo, la cooperazione crea opportunità di lavoro anche per le comunità di riferimento: ciò è dimostrato dalla tenuta occupazione palesata, in questo periodo di crisi, dalle imprese cooperative.

La manifestazione si articolerà in due giornate. Il lunedì si terranno seminari e incontri per favorire i contatti tra imprese attraverso la condivisione di testimonianze e buone pratiche. Alle 17,00 il convegno, aperto a tutti gli interessati, dal titolo “Risorse del territorio e offerta turistica: l'esperienza della cooperazione”: sarà il momento clou della giornata, all'interno del quale sarà rimarcata la cifra portante del turismo cooperativo, ossia la sua capacità di valorizzare al meglio le risorse territoriali per offrire una vacanza non banale. Tra i relatori anche Giacomo Billi, Assessore al Turismo della Provincia di Firenze.

Il martedì, invece, sarà la volta del matching tra domanda e offerta dopo il saluto ai presenti di Cristina Scaletti, Assessore al Turismo della Regione Toscana.

La Bitac è un significativo momento di collaborazione tra le centrali cooperative che ben s'innesta nel solco dell'Alleanza delle Cooperative Italiane, il coordinamento nazionale stabile, nato lo scorso gennaio, delle tre storiche Centrali del movimento cooperativo.

Occorre ricordare, infine, che la Bitac è realizzata in collaborazione con Fitel (Federazione Italiana del Tempo Libero) e gode del patrocinio dell'Enit e della Regione Toscana.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]