italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Rivolta nel sangue

Libia in fiamme, Casini: "Il governo riferisca subito alle Camere"

Sarebbero 84 i civili uccisi dalle forze di sicurezza in tre giorni di manifestazioni
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Notizie che arrivano con il contagocce. Internet oscurato in tutto il Paese e un bilancio di morti già drammatico. L'effetto domino della rivolta in nord Africa attraversa la Libia nel modo più cruento. Secondo Human Rights Watch, che cita testimonianze di fonti mediche e di residenti, le forze di sicurezza hanno ucciso almeno 84 persone in Libia in tre di giorni di manifestazioni. Un massacro che rischia di non fermarsi. E contro il quale alza la voce l'opposizione che chiede al nostro governo di intervenire immediatamente. Il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini chiede all'esecutivo di riferire al più prestor alle Camere. "Le autorità italiane - ha dichiarato - assistono in modo silenzioso e forse imbarazzato nel ricordare le indegne sceneggiate a cui ci ha costretto ad assistere il colonnello Gheddafi sul territorio italiano con la sola voce indignata di una parte dell'opposizione. Chiediamo che il Governo riferisca in Parlamento al più presto su quanto sta avvenendo - ha insistito Casini - e che le Camere esprimano una condanna netta e ferma per atti di violenza perpetrati nei confronti di spontanee manifestazioni di protesta popolare contro un regime tirannico" Anche Benedetto Della Vedova (Fli) sollecita il governo a prendere posizione, rivolgendosi direttamente al premier: "Il governo italiano - ha detto - non può tollerare oltre la repressione in Libia. Berlusconi intervenga nei confronti di Gheddafi che sta facendo sparare sui manifestanti".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]