italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Vertice notturno a Palazzo Grazioli

Federalismo: La Lega riapre l'ipotesi di voto anticipato

L'opposizione prova la spallata cercando il pareggio in commissione bicamerale
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Non sono bastate due ore di vertice notturno tra Umberto Bossi e Silvio Berlusconi per sciogliere il nodo federalismo. La Lega alza il tiro e ribadisce la condizione che si trovi una maggioranza politica in commissione bicamerale per il voto sul federalismo municipale in programma oggi alle 12 e 45. Un pareggio, 15 a 15, comporterebbe la bocciatura del testo. E' questa la partita che vuole giocare il segretario Ds Bersani per mandare a casa l'esecutivo. Lo stesso Bossi, nel corso del vertice, avrebbe detto che in caso di mancanza di una maggioranza parlamentare in commissione, il voto sarebbe la strada maestra da seguire, bocciando così possibili scorciatoie tecniche come l'approvazione in Consiglio dei ministri del testo originario della riforma. Al mediatore Roberto Calderoli, il difficile compito di ricucire e di cercare anche un solo voto che scongiurerebbe il pareggio in commissione bicamerale. L'ultima versione del testo approvata mercoledì, prevede alcune novità: il bonus per gli inquilini è stato bocciato, ma sono stati introdotti il fondo di perequazione e la compartecipazione all'Iva, votata all'unanimità. Ma le opposizioni paiono compatte per la bocciatura dell'impianto complessivo. A questo punto il governo potrebbe procedere ugualmente, secondo la interpretazione prevalente, varando il testo originario varato in cdm il 4 agosto scorso. "È pacifico - sottolinea la deputata dell'Api Linda Lanzillotta - che il governo possa adottare il decreto originario, tutto il resto è molto opinabile: se le procedure non sono coerenti con il dettato legislativo, a parte l'aspetto promulgativo, ma è possibile che qualunque cittadino faccia ricorso".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]