italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Idv e Pd attaccano il Ministro

Corte europea diritti umani, tutti contro Frattini

De Magistris (Idv):"E' ridicolo" Serracchiani (Pd):" Lavora per Ghedini?"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Non si fanno attendere le reazioni al possibile ricorso, preannunciato dal Ministro degli Esteri Franco frattini, alla Corte europea dei diritti dell'uomo da parte di Silvio Berlusconi per le violazioni della privacy che avrebbe subito durante il caso Ruby. "Il ministro degli esteri è ridicolo. Come può tirare in ballo, in modo indebito e pretestuoso, gli organismi internazionali, cercando di piegarli agli interessi di bottega del suo capo? - afferma l'europarlamentare dell'Idv Luigi De Magistris -"Se c'è qualcuno che avrebbe diritto a rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell'uomo, quello è solo il popolo italiano, da mesi privato dei suoi diritti da parte di un governo eversore". Duro anche il commento del Pd che con l'europarlamentare Debora Serracchiani accusa:"C'è da chiedersi se il ministro Frattini si occupa ancora di politica estera o se sia già stato assunto nello studio di Ghedini. Sotto il grigio diluvio berlusconiano - ha osservato Serracchiani - la confusione tra pubblico e privato ormai è totale. Il premier non solo spende il suo ruolo istituzionale a vantaggio delle sue favorite, non solo utilizza le residenze della presidenza per ricevere amiche particolari e le sue residenze private per ricevere personaggi pubblici; non gli basta nemmeno di nominare deputati i suoi difensori personali nè di convocare a consulto gli avvocati eletti nel suo partito. Ora toccherà al ministro degli Esteri gettarsi la toga sulle spalle e andare a Strasburgo - ha concluso Serracchiani - a perorare la causa dell'indifeso e bistrattato Berlusconi."

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]