italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Clima di tensione

G8 Genova, dieci anni dopo appello anarchico alla rivolta

"Si assaltino i supermercati e i grandi magazzini. Si sabotino i binari e le altre vie di comunicazione".
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Un inquietante “appello alla rivolta per il 23 luglio”, culmine di una “tre giorni di lotta auto organizzata”, con toni di violenza e la promessa di azioni distruttive, circola su internet, sul circuito Indymedia, in vista del decimo anniversario del G8 di Genova 2001. L’appello è firmato genericamente con la sigla “anarchici” e fa riferimento ad un comunicato del 9 giugno scorso firmato dal centro sociale palermitano Red Block e Caos Antifa Genova ed è rivolto a coloro che credono che “il modo migliore per ricordare Carlo e i giorni di quella rivolta è far rivivere lo spirito del luglio 2001 oggi. Se Carlo sarà vendicato la sua morte non sarà stata vana” si legge nella nota. E i toni si alzano quando i firmatari dell’appello invitano “tutti i compagni volenterosi e sinceramente intenzionati a partecipare ad una nuova sommossa a venire in massa, per ricordare Carlo e per vendicarlo. Carlo Giuliani non era un pacifista e si rivolterebbe nella tomba se vedesse una triste commemorazione cattopacifista”.

Persone che cercano di organizzarsi affinchè “si assaltino i supermercati e i grandi magazzini. Si sabotino i binari e le altre vie di comunicazione. Le barricate, la pioggia di pietre, le molotov e le bombe carta. Si agisca, si distrugga e si annienti dove è stato un torto o dove si riparerà ad un'ingiustizia passata”.

Clicca qui per leggere il testo dell'appello.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]