italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Guerra di comunicati

Espulsioni e censure politiche: l'ARCIGAY si spacca

Il presidente: tutto ok. I dissidenti: una balla.
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Espulsioni, censure e assemblee infuocate all'interno dell'Arcigay. Il movimento lgbt è attraversato da una profonda spaccatura? Il Consiglio nazionale di Arcigay smentisce con un comunicato, una parte del movimento invece replica con un altro comunicato. Di fatto siamo agli stracci e ai piatti rotti anche in casa dell'Arcigay. La guerra dei comunicati esplode con una nota in cui i vertici provavano invece a tranquillizzare "Prive di fondamento tutte le -speculazioni che vorrebbero l'Associazione spaccata a meta', bloccata e in via di scioglimento - si legge nella nota- Resta intatta la sua unita' e la sua piena operativita' su tutto il territorio.''. ''Arcigay ha espulso due soci per gravi violazioni dello Statuto e degli obblighi associativi". Espulsi Alessandro Poto e Fabrizio Marrazzo, che finora era presidente di Arcigay Roma e più di una volta si era fatto notare per una certa propensione a stare sotto i riflettori, come quando annunciò la “prima biblioteca gay in Italia”. ''Le epurazioni messe in atto sono un dato politico di estrema gravita' che non può essere sottaciuto e sul quale i dirigenti di Arcigay non possono far finta che l'associazione sia unita e che abbia una presenza inalterata nel territorio: questo e' sviare la realtà di quanto accaduto in Consiglio Nazionale. Per dirla in parole più povere e' sostanzialmente una balla." Hanno replicato con una nota numerosi consiglieri nazionali tra cui Aosta, Bolzano, Cuneo, Torino, Genova e Liguria, Cremona, Reggio Emilia, Bolzano, Napoli, Roma e Lazio, Bari e Puglia. I dissidenti annunciano "Iniziative politiche che facciano piena chiarezza su quanto sta avvenendo all'interno di Arcigay e su quale sia la linea politica dell'associazione"

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]