italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

boss

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

georgofili

Stragi '93, condannato all'ergastolo il boss mafioso Tagliavia

Immagine articolo - Il sito d'Italia

La corte d'assise di Firenze ha condannAto all'ergastolo il boss Francesco tagliavia accusato di aver svolto un ruolo nell'organizzazione degli attentati mafiosi del '93 a Roma, Firenze e Milano. Fra i principali accusatori di Tagliavia ci sono Gaspare Spatuzza e Pietro Romeo.

Georgofili

Stragi Mafia '93, stasera a Firenze la sentenza per boss Tagliavia

Immagine articolo - Il sito d'Italia

È attesa per questa sera, a Firenze, la sentenza per il boss del Brancaccio Francesco Tagliavia, nell'ambito del processo sulla strage di via dei Georgofili del 27 maggio 1993 e per le altre stragi di mafia del periodo 1993-94.

'Passeggiata a Scampia'

Balotelli e la notifica della Dda nel ritiro di Coverciano

Immagine articolo - Il sito d'Italia

«Ho già spiegato, sono sereno». Mario Balotelli ha ricevuto con la maglia azzurra indosso la notifica della Dda sulla convocazione come teste da parte della procura di Napoli, per la sua visita a Scampia. La comunicazione gli è stata consegnata, ha raccontato il commissario tecnico della nazionale Prandelli, stamattina a Coverciano.

Riprende il processo al boss Francesco Tagliavia

Mafia: Ascoltato anche l'ex ministro Nicola Mancino

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il processo in Corte d'Assise al boss Francesco Tagliavia imputato per le stragi mafiose del 1993 è ripreso questa mattina nell'aula bunker di Firenze. Nel corso della mattinata è stato sentito come teste l'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino. La sua deposizione arriva dopo quella di martedì scorso dell'ex ministro della Giustizia Giovanni Conso. Anche Mancino, come già Conso, è stato interrogato dalle parti circa la presunta trattativa tra Stato e Cosa nostra per ammorbidire il regime del carcere duro previsto dall'art. 41 bis.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]