italia
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
città

Vaso sul parabrezza. Chi paga?

Un problema vecchio come il Mondo ma ancora non ben regolamentato
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tenere vasi sui balconi è un'abitudine molto diffusa nei centri abitati, abitudine che talvolta può creare episodi poco piacevioli ed inconvenienti sia a chi li espone sia agli utenti della strada.

Antichità

Leggenda vuole che Pirro re dell'Epiro, durante una sortita nella città di Argo, fosse stato volutamente colpito da un coccio lanciato da un'anziana. Il colpo stordisce il sovrano e lo espone alle lance nemiche.

Cinema

Galeotta anche la tegola che colpisce il governatore Valerio Grato nel film Ben Hur (1959) e che condanna il protagonista a lunghi anni da forzato al remo.

Fatti recenti

12.09.2012 - Primo giorno di scuola all'insegna del lutto per la Capitale: un bambino è colpito a morte da un vaso che gli cade in testa dal terzo piano di un condominio.

La domanda che molti si sono posti e si pongono è se esista una norma che regoli l'esposizioni di fiorirere e vasi dai davanzali e dalle ringhiere.

La Legge

L'articolo 27 del Regolamento di polizia urbana del Comune di Roma definisce che: 

E' vietato tenere sui davanzali delle finestre, sui parapetti dei balconi, sui cornicioni e su altre sporgenze prospicienti strade, piazze, cortili ed altri spazi di transito, vasi di fiori ed altri oggetti mobili non convenientemente assicurati.

Il Regolamento è datato 1946 e, anzianità della legge a parte, non chiarisce ad esempio in che modo quei vasi ed oggetti mobili debbano essere 'assicurati', ovvero fissati.

Un articolo del Codice Penale, il 675, in materia di  'Collocamento pericoloso di cose, così recita' :
Chiunque, senza le debite cautele, pone o sospende cose che, cadendo in un luogo di pubblico transito, o in un luogo privato ma di comune o di altrui uso, possano offendere o imbrattare o molestare persone, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da centotre euro a seicentodiciannove euro. (Sanzione depenalizzata ex art. 50, d.lgs. 30-12-1999, n. 507)

Conviene sporgere denuncia?

Un vero e proprio problema quello degli oggetti "non convenientemente assicurati" che puo' provocare grossi disagi in aree densamente popolate.  Due giorni fa a Terni un nuovo incidente: un vaso precipita da un davanzale centrando in pieno un auto.  "Ho provato a chiedere nel condominio sotto al quale avevo paracheggiato - afferma  Francesco, proprietario della vettura - ma non c'è stato verso di risalire ad  eventuali responsabili. Mi sono rivolto allora alla pubblica sicurezza, ma mi è stato detto che una denuncia contro ignoti probabilmente non avrebbe sortito effetti".

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazione@ilsitoditalia.it